Home In Evidenza Pesca alla bolognese: origini, azione di pesca, attrezzature ed esche

Pesca alla bolognese: origini, azione di pesca, attrezzature ed esche

619
0

La pesca alla bolognese è una tecnica di pesca che prevede l’utilizzo di una particolare canna. Le canne bolognesi infatti possono arrivare alla lunghezza di 8 metri. Possiamo trovarle in commercio già anellate, o in alcuni casi potremo acquistarle “nude” senza anelli per poi scegliere il set di anelli di nostro gradimento.

Per risalire alle origini di questa tecnica, dobbiamo necessariamente passare per l’Emilia Romagna, infatti nei fiumi Reno e Idice per citarne due (provincia di Bologna) i primi pescatori sperimentarono la pesca a distanze che fino ad allora, erano impossibili da raggiungere con la canna fissa senza mulinello.

I primi mulinelli in italia arrivarono negli anni 50 e i pescatori emiliani sono stati i primi a pescarci e a farci esperienza. La particolarità di questa “rivoluzione” sta nella possibilità di lanciare l’esca invece che “poggiarla” a brevi distanze.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui